giovedì 5 gennaio 2012

Un' antica leggenda: Pitigliano di notte e lo sparito musicale


Erano molti gli Ebrei che vivevano a Pitigliano nella Maremma Toscana . 
Infatti nel  1559  Judà Scebeddai costruì una Sinagoga e Pitigliano prese il nome che ancora mantiene di  "Piccola Gerusalemme".
Nel 1840 gli ebrei a Pitigliano erano ancora più di 300.
Arrivati negli anni 70 però la Sinagoga nel vecchio borgo era in uno stato fatiscente ed il ghetto  abbandonato.
Viveva ancora  a Pitigliano in quegli anni un uomo di nome  Ayò.
Era  un vecchio  e piccolissimo ebreo che sapeva tante storie ..ma tante ne sapeva !


Raccontava Ayò che se durante una "certa notte" , accendendo ad una "certa ora" 
 la luce in "certe finestre"  in alcune case
bisognava  
fermarsi  a guardare l'immagine che offre Pitigliano da chi viene dalla 
Maremma.
Solo così  si poteva leggere la musica.. come se davanti agli occhi si disegnasse uno spartito di pietra. 


Ho provato tante volte la sera, tornando a casa,  a fermarmi davanti a questo scenario fantastico. 
Non sono mai riuscita ad intravedere le note disegnate dalla luce delle finestre accese.
Solo una notte, 
una  notte splendida di luna piena quando  improvvisamente la luce elettrica andò via mi sembrò..


Dal libro "Maremma Segreta"  la mappa delle storie e delle leggende 
Ringrazio la casa Editrice Effigi http://www.cpadver-effigi.com/
per tutti i libri sulle storie e le leggende della Maremma Toscana che mi ha generosamente inviato.